martedì 8 marzo 2011

Oggi è l'8 marzo: festa delle Donne.


Periodiocamente al ricorrere di questa festività (nazionale) mi chiedo sempre quale siano le sue origini, non tanto perchè non mi ricordo quel che è successo, ma quanto per farlo rivivere nella memoria mia e delle persone che mi stanno accanto.
Troppo spesso viene dimenticata la sofferenza, la frustazione, la speranza di ottenere pari diritti ed opportunità al pari dell'uomo; le dure lotte e manifestazioni in cui ci siamo adoperate gridando a gran voce: "Parità di diritti e lavoro!"

Ogni anno, vado a ri-leggermi passi da Wikipedia, articoli del Corriere della Sera, iniziative in tutto il mondo che celebrano la giornata internazione della Donna.
Ed io nel mio piccolo tengo sulla scrivania un piccolo mazzo di Mimosa, racchiuso in fazzoletto rosso (a ricordare la passione per il raggiungimento di quell'obiettivo) e un goccino di acqua per dissetarlo.

La camera profuma così solo in questo periodo dell'anno; appena entro in casa l'odore arriva fino all'uscio e nella mente arrivano i ricordi che mi hanno accompagnato fin da bambina, quando mi dicevano, porgendomi un mazzolin di mimosa: "Ehi, auguri!"

Auguri a tutte le mie lettrici e a tutte le donne di questo mondo!

Alice

1 commento: